/ spreco

L'undicesimo comandamento: non sprecare. Idee per un mondo migliore

Non sprecare: i siti, i libri, i film, le abitudini per ridurre sprechi ed inquinamento

Almeno una volta nella vita, ognuno di noi si è trovato di fronte alla necessità di non sprecare, sia per ragioni di ordine economiche che etiche.
Molte persone, tuttavia, hanno deciso di adottare il comportamento contro lo spreco come una vera e propria pratica quotidiana.
Ma cosa è lo spreco?
Nel vocabolario, il primo significato del verbo sprecare è il seguente:
“Consumare beni senza discernimento, facendone un uso scriteriato o eccessivo; sperperare, sciupare.”
Appare chiaro, dunque, che il primo passo nella lotta allo spreco è quello di utilizzare con parsimonia le risorse che abbiamo.
Lo spreco è un termine riferito a molteplici situazioni:

  • spreco di acqua;
  • spreco di cibo;
  • spreco di tempo;
  • spreco di denaro;

e così via.
Come vivere senza sprecare? Ecco a te lo starter pack per questa buona pratica.

I siti che ti insegnano a non sprecare

siti-non-sprecare

YouFeed

YouFeed è il sito che ti insegna a non sprecare a 360°.
Dalle soluzioni per ridurre lo spreco alimentare allo stile di vita volto a ridurre i rifiuti attraverso pratiche di riuso, YouFeed è la guida online che ti sensibilizza sull’inquinamento e ti permette di vivere senza sprechi.

TuttoGreen

TuttoGreen è la guida pratica alla green economy.
Nel sito non trovi solo consigli sui modi per non sprecare, ma anche tante informazioni “green” per il tuo benessere, la tua casa, gli spostamenti; insomma, tutto ciò che ti serve per iniziare la tua vita all’insegna del rispetto per te stesso e per l’ambiente.

Non sprecare

Non sprecare è il sito con focus sullo spreco.
All’interno del sito puoi trovare delle sezioni che trattano lo spreco in modo più specifico:

  • risparmiare;
  • muoversi;
  • saper fare;
  • condividere;
  • mangiare.

In “risparmiare”, trovi tanti consigli utili per ridurre l’utilizzo delle risorse energetiche, apportando benefici anche al tuo portafoglio.
“Muoversi” è la sezione dedicata ai trasporti; qui troverai tutte le informazioni riguardanti il consumo di carburante e le alternative alla macchina.
“Saper fare” è incentrato principalmente sul ri-uso e sul ri-uso creativo.
In “condividere” è noto come le donazioni del superfluo permettono di ridurre gli sprechi, oltre a salvaguardare il pianeta.
Infine, “mangiare” è incentrato sugli sprechi alimentari.

I libri che ti insegnano a non sprecare

libri-non-sprecare

Non sprecare – Antonio Galdo

In questo libro, Antonio Galdo racconta le situazioni dove lo spreco materiale si traduce sempre nello spreco di beni immateriali: perché chi butta risorse come cibo e acqua, o chi spende in droga e alcol, getta via soprattutto tempo, bellezza, salute, e talento.
Attraverso questi racconti, l’autore spinge il lettore a pensare attivamente sull’argomento, per promuovere un nuovo stile di vita più sostenibile.

Il metodo spreco zero – Andrea Segrè

“Il metodo spreco zero” è il libro di Andrea Segrè che ti insegnerà in soli 7 giorni a non buttare più cibo, ad aiutare l’ambiente e, di conseguenza, a risparmiare.
Considerato come “il manuale di ecologia domestica”, ti permette di vedere le cose secondo una nuova ottica; ti basti pensare che ogni giorno buttiamo 100 grammi di cibo a testa, che diventano 37 chili pro capite e 85 a famiglia ogni anno. Trasformando questi dati in valore economico, affermiamo che per ogni nucleo familiare si sprecano circa 450 euro, senza contare i costi di smaltimento dei rifiuti e il peso sull'ambiente.

Basta poco – Antonio Galdo

In questo libro Antonio Galdo affronta il tema del necessario cambiamento del nostro modello di consumo e sviluppo, spiegando, oltre alle grandi idee che potrebbero salvare il pianeta, i comportamenti quotidiani che migliorerebbero il mondo attorno a noi se venissero vessi in atto.
Attraverso il libro ti accorgerai che nel tuo piccolo, puoi fare tanto per aiutare il pianeta: come dice Antonio Galdo, basta poco.

Zero rifiuti in casa. 100 astuzie per alleggerirsi la vita e risparmiare – Bea Johnson

Il consiglio di Bea Johnson è quello di "rendere leggera la propria vita", strategia che lei stessa ha adottato e che e ha permesso di diminuire il budget familiare del 40% riducendo i rifiuti a meno di un litro l'anno!
Il segreto non è cambiare vita, ma trovare delle soluzioni semplici da applicare e rispettose dell’ambiente.
Le libro “Zero rifiuti in casa” la Johnson ne racconta 100.

Impatto zero. Vademecum per famiglie a rifiuti zero – Linda Maggiori

Comodissimo da portare in borsa, “Impatto zero” è la guida adatta a chi ha a cuore la propria salute e quella del nostro Pianeta.
Il libro racconta dell’esperienza di una famiglia che è riuscita a produrre in un anno appena 0,5kg/ab di rifiuti indifferenziati.

Video e film dedicati al risparmio delle risorse

film-non-sprecare

Wasted! – Contro il cibo sprecato

“Wasted! – Contro il cibo sprecato” è il documentario di Anthony Bourdain contro lo spreco alimentare.
Il docufilm è un viaggio intercontinentale che Bourdain compie, in compagnia di alcuni chef illustri, per sensibilizzare la popolazione a un utilizzo del cibo più consapevole.

5-minute crafts

“5-minute crafts” è il canale YouTube, ormai presente su tutti i social, che attraverso dei video brevi e divertenti da consigli su come creare oggetti homemade con i rifiuti, come rimediare a vestiti troppo larghi/stretti o rotti, e molto altro ancora.
Seguendo i consigli dei video, divisi in categorie nelle apposite playlist, potrai ridurre gli sprechi utilizzando ciò che per te, ora, è un rifiuto.

Taste the waste

“Taste the waste” è un documentario che mostra la realtà degli sprechi alimentari e la quantità di cibo che ogni giorno viene sprecata.
Non solo sprechiamo cibo durante i pasti, gettando ciò che non finiamo di mangiare, ma la metà del cibo prodotto viene scartato e gettato ancora prima di arrivare sulla nostra tavola.
È possibile dire stop allo spreco di cibo?

Vivi con Letizia

“Vivi con Letizia” è un canale YouTube nel quale puoi trovare molti tutorial su come trasformare in cose utili ciò che non utilizzi più, dandogli una nuova vita.
Scegli tra le playlist quella che fa per te ed inizia a divertirti senza sprecare.
non-sprecare

Dieci comportamenti per non sprecare

Leggere i libri consigliati sopra, vedere i film o consultare i siti web suddetti richiede tempo.
Cosa possiamo fare nell’immediato, quindi, per iniziare a non sprecare? Ecco i dieci comportamenti virtuosi:

  • non buttare il cibo, è la principale regola contro gli sprechi. Prima di gettare il cibo un po’ rovinato o ammaccato, dobbiamo rispondere alla domanda “lo posso usare in un altro modo? (centrifuga, zuppa, succo di frutta, supplì, dolci, insalata...)”. Solitamente la risposta a questa domanda è sempre affermativa;
  • chiudi l’acqua del rubinetto quando non ti serve. Ogni minuto si consumano 6 litri di acqua in media; grazie a questo piccolo accorgimento potrai non sprecare acqua ed anche risparmiare sulla bolletta;
  • utilizza il frigorifero in maniera intelligente: non riempirlo troppo, altrimenti dovrai utilizzare più energia per refrigerare i tuoi alimenti. Piuttosto, una buona pratica è quella di mettere nel frigo i prodotti da scongelare; in questo modo utilizzerai l’energia refrigerante del cibo congelato per freddare i prodotti nel tuo frigo;
  • fai attenzione alla data di scadenza degli alimenti. Sembra scontato, ma molto spesso non ci rendiamo conto che alcuni prodotti nella nostra dispensa sono scaduti; questo porta inevitabilmente a gettarli, contribuendo allo spreco alimentare. Si può ovviare a questo attraverso organizzando le tue conserve secondo la data di scadenza;
  • se invece hai degli alimenti scaduti puoi riutilizzarli trasformandoli in cibo per il tuo giardino attraverso il compostaggio; in questo modo eviti lo spreco anche del prodotto scaduto;
  • spegni sempre le luci di casa quando esci e di notte e preferisci la luce del sole; oltre a non sprecare corrente, la luce naturale mette allegria, ti fa lavorare meglio e ti dà la carica giusta per affrontare la giornata: quindi apri le persiane di pomeriggio e spegni la luce di casa;
  • fai porzioni più piccole se ti capita di lasciare sempre del cibo nel piatto una volta finito il pasto; inoltre se hai la brutta abitudine di buttare ciò che non mangi, non farlo: in rete ci sono molti consigli su come cucinare gli avanzi;
  • prima di considerare qualcosa un rifiuto, chiediti se può essere riutilizzato o trasformato in altro; online ci sono molti tutorial e idee sull’argomento;
  • preferisci la doccia a un bagno; anche se quest’ultimo è più rilassante, include un consumo di acqua maggiore. Concediti il bagno ogni tanto, ma opta maggiormente per una doccia rapida;
  • stacca sempre le prese della corrente che non utilizzi o in caso di multiprese con il tasto on/off tienile spente; anche se collegate a corrente senza un cellulare in carica o altro in funzione, queste sprecano corrente.